News Cinema Vita associativa

A CIASCUNO IL SUO LUX
Sessant'anni di sala cittadina

Il prossimo 8 dicembre il Cinema Teatro Lux di Busca compirà sessant’anni. Risale infatti all’8 dicembre 1957 la prima serata di apertura al pubblico della Sala parrocchiale, fortemente voluta dall’allora curato don Chiaffredo Perano. Il Cineclub Méliès organizza per l’importante anniversario una serata esclusiva per celebrare la fondamentale attività di presidio culturale e pastorale.

Alle ore 21:15 si aprirà l’evento con la proiezione del corto “Come amavi la cabina del Paradiso” al quale seguiranno interventi di chi, negli anni, ha fatto grande la storia del Lux; sarà una serata che offrirà agli spettatori, oltre a spezzoni di grande cinema scelti dal Méliès (da Woody Allen a Giuseppe Tornatore) la presentazione della nuova pubblicazione “A ciascuno il suo suo Lux”, libro che ripercorre attraverso interviste e narrazione puntuale i sessant’anni di vita della sala, ma anche l’annullo filatelico speciale in collaborazione con Poste Italiane e, occasione unica, il film “One week” di Buster Keaton musicato dal vivo dal pianista Alberto Cipolla (in collaborazione con la Cineteca di Bologna).

Il costo per l’ingresso è di euro 3, comprensivo della cartolina con annullo filatelico. Il prezzo promozionale della pubblicazione, a cura di Mattia Bertaina con la collaborazione di Pier Giuseppe Tallone è di euro 10 (annullo compreso) per la serata dell’8 dicembre e euro 12 nei giorni successivi (“A ciascuno il suo Lux” sarà acquistabile nelle rivendite autorizzate “Cartoleria La Rossa di Devalle Alessandro” e “Giornalone di Aggero e Dalmasso”).
Il Circolo Méliès vuole ringraziare le attività commerciali che hanno ammortizzato i costi di stampa e tutti coloro che hanno concesso intervista rendendo possibile la riuscita dell’opera.

Ulteriori informazioni sul sito del Circolo, www.cineclubmelies.it, scrivendo a direttivo@cineclubmelies.it o chiamando il 3491817658 (ore pasti).

Scrivi un commento...

Sull'autore

Redazione

Redazione