News Cinema

IL GIRO DEI CINEMA
Il nuovo progetto di Nicola Curtoni

Ve lo ricordate Nicola Curtoni di “Un cinema in Francia – Appunti per una sala 2.0”?

L’avevamo intervistato tempo fa e ora ci arrivano altre notizie molto dinamiche dei suoi progetti rispetto all’esercizio cinematografico.

Diamo volentieri visibilità alla sua nuova proposta riguardante i cinema indipendenti italiani.  Ecco il comunicato stampa!


Il 15 settembre 2017 partirà il primo Giro dei Cinema italiano, alla scoperta delle sale cinematografiche indipendenti più originali del nostro paese. Se sei un gestore indipendente (volontario o stipendiato) il nostro progetto ti offre gratuitamente uno spazio in cui fare conoscere la tua sala e condividere le esperienze positive.

Basandoci sull’esperienza di due giovani cinefili francesi, Agnès Salson e Mikael  Arnal (Tour des Cinemas in Francia e poi in Europa), vogliamo organizzare un Tour italiano di 45 giorni.

Come funziona ?

Partendo da Milano passeremo per Torino, Firenze, Roma (ma anche in piccole città) per arrivare a Sciacca, visitando alcuni tra i migliori cinema indipendenti italiani. Ogni giorno scopriremo una sala e incontreremo i suoi gestori (la lista é in fase di costruzione). L’obiettivo è visitare 50 cinema ed avere un’idea più chiara dello stato attuale del settore.

Perché aderire il nostro progetto?

I nostri obiettivi sono:

  • recensire e valorizzare i cinema visitati su un portale web, creando un database di buone pratiche che altri esercenti potranno
  • scoprire un’altra immagine delle sale indipendenti italiane, per mostrare come molte di loro sono lontane dallo stereotipo di “Nuovo cinema Paradiso”.

Cinema Cercasi !

Cerchiamo sale indipendenti che sperimentino in vari ambiti: programmazione, architettura, animazioni, modelli di gestione, progetti sociali, ambientali, …

Se pensate, come noi, che le sale indipendenti sia un patrimonio da valorizzare oppure se conoscete delle sale interessate a partecipare al Giro dei Cinema, contattate Nicola Curtoni:

girodeicinema@gmail.com

+33 7 81 19 91 68

Skype : nicola.curtoni@gmail.com

Responsabile del progetto:

Nicola Curtoni, classe 1990, originario della provincia di Sondrio è appassionato di film e sale cinematografiche. Da giugno 2016 è responsabile della programmazione in un cinema associativo francese (Ciné Manivel, 5 sale, 18 stipendiati e 130 volontari). Dal suo arrivo la frequentazione é aumentata del 6,9%, superando 205 mila spettatori.

Dal febbraio 2016 descrive l’esercizio cinematografico francese e italiano sul sito  www.uncinemainfrancia.com (probabilmente l’unico blog italiano dedicato esclusivamente all’esercizio). Ulteriori informazioni su Nicola e sul sito cliccando  qui.

L’esercizio cinematografico in Italia

Sebbene la «morte» della sala cinematografica sia pre-annunciata da almeno mezzo secolo, i dati sono invece più confortanti. In Francia il 2016 é stato il secondo miglior anno da 50 anni (con 213 mln di presenze, tornando sui livelli di presenze degli anni ’60). Anche nel nostro paese la morte tanto attesa non é ancora arrivata : da 20 anni il mercato si é stabilizzato intorno ai 100  mln di biglietti venduti.

Dagli anni 2000 abbiamo però assistito alla chiusura di molti monosala e all’apertura di multiplex in franchising (in Italia dal 2006 al 2015 abbiamo perso 59 cinema ma abbiamo guadagnato 291 schermi). Il rischio principale non é la morte della sala ma piuttosto la sua omologazione; un unico modello (quello dei multiplex commerciali) potrebbe imporsi.

Però, superato il passaggio al digitale, una nuova primavera sembrerebbe arrivata per le monosale, spina dorsale dell’esercizio indipendente : dopo una timida ripresa nel 2014, nel 2015  abbiamo avuto 88 monosala in più in un solo anno.

Dappertutto nel nostro paese esistono dei cinema differenti dalle catene di multiplex, gestite da privati, associazioni o enti pubblici. In questo contesto di grande cambiamento ci sembra interessante visitare alcune delle sale più originali per scoprire i modelli alternativi vincenti oggi. E capire meglio come sarà la sala cinematografica di domani.

 

Il Giro dei Cinema é completamente autofinanziato.

Scrivi un commento...

Sull'autore

Redazione

Redazione