Sale della Comunitą - News
Mar adentro
di Alejandro Amenabar


A Venezia  2001 The others aveva lasciato il segno per la capacità di scardinare e ricostruire i contorni del thriller paranormale. Dopo un’assenza di tre anni, Alejandro Amenabar torna dietro la m.d.p.  ancora una volta alla mostra di Venezia.  Mare dentro  é ispirato alla storia vera di Ramon Sampedro, nato a La Coruna e rimasto paralizzato dal collo in giù all’età di 25 anni in seguito ad un tuffo finito rovinosamente nella bassa marea. Ramon decide di morire ma, essendo in Spagna l’eutanasia proibita, inizia una pratica legale per raggiungere il suo scopo.  “ Tema ricorrente nei miei film, qui la morte é vista a partire dalla vita, dalla quotidianità, da un lato molto luminoso...per molti versi è una grande storia d’amore o varie storie d’amore...” spiega Amenabar. Va detto che il film non é da leggere come una tesi a favore dell’eutanasia ma semmai come un compendio di tutti gli argomenti che entrano in gioco  quando si presenta una situazione così tragica e delicata.  Il regista cileno confeziona un lavoro di forti contenuti letterari-emotivi, chiedendo e strappando coinvolgimenti sentimentali, lavorando sulle corde interiori, su risvolti che fanno scontrare ragione e irrazionalità. Un film su cui avviare opportune riflessioni. (M.G.)


Ultimo aggiornamento di questa pagina: 06-SET-04
 

Acec - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed