News Cinema Vita associativa

Primavera italiana
La new wave del cinema italiano a Piove di Sacco

Avvicinare il cinema italiano di qualità al pubblico. Questo è l’obiettivo principale della nuova rassegna “Cinema di Marzo. Primavera Italiana”, che si svolgerà i prossimi tre venerdì di marzo al cinema Marconi di via Gauslino ed è promossa dall’associazione culturale Arte del Sogno, che cura la programmazione della sala della comunità piovese, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Piove di Sacco.
«Il cinema Marconi è una realtà peculiare nel nostro territorio – dice l’assessora alla cultura del Comune di Piove di Sacco Paola Ranzato, in occasione della conferenza stampa di presentazione –, gli spettatori si sentono in famiglia e lo frequentano a prescindere dalla conoscenza dei titoli dei film, perché si fidano e sono certi della bontà delle proposte. Come assessorato alla cultura sosteniamo le sue iniziative e in particolare questa rassegna di marzo, perché contribuisce ad arricchire il livello culturale e anche sociale, di aggregazione per la città».

Ogni anno in Italia si producono decine e decine di film, anche con cast di assoluto rilievo, che non escono nelle sale o purtroppo vi rimangono pochissimo e quasi nessuno vede. Con questa nuova rassegna cinematografica si vuole far conoscere parte di questo cinema italiano sommerso, ma di valore, a un pubblico sensibile e attento, come quello che frequenta il cinema Marconi. Inoltre sarà affascinante indagare insieme “il mestiere del cinema”, scoprendo il lavoro e la maestria delle persone che lavorano dietro alle scene che vediamo proiettate.

Esiste una “new wave” del cinema italiano? Questa è la domanda a cui il direttore artistico a cui è stata affidata la rassegna, il regista padovano Christian Cinetto, cerca di rispondere con questa mini rassegna di Marzo, soprattutto per dare un segnale agli spettatori. La risposta, fortunatamente, è sì.

Da almeno cinque anni a questa parte c’è un interessante proliferare di artisti emergenti cosiddetti “indipendenti” (per comodità si può dire che siano autori ai loro primi o secondi film, che cercano nel cinema un modo autentico di raccontare storie, senza passare da grande case di distribuzione e da logiche di mercato troppo stringenti, a volte mortificanti).
«Ho cercato di scegliere film molto diversi – spiega il direttore artistico Christian Cinetto –, e di dare spazio a tre figure fondamentali che coincidono con i nostri ospiti presenti in sala alle proiezioni. Il cinema indipendente, a causa dei mezzi economici ridotti, è quanto di più corale si possa pensare, presuppone infatti un sodalizio col film da parte di tutte le figure coinvolte, ciascuno sente il film come se fosse proprio. Avremo un regista, un’attrice e un montatore».

Il programma della rassegna

Venerdì 17 marzo ore 21.15
“Questi Giorni” di Giuseppe Piccioni è un freschissimo film on the road con protagoniste quattro donne, con personaggi scritti ed interpretati con grande sensibilità. Sarà Maria Roveran, Liliana nel film, a guidarci alla visione in sala. Maria Roveran è veneta e da qui è partita per iniziare una carriera che film dopo film la pone come una delle attrici più interessanti di tutta la scena italiana.

Venerdì 24 marzo ore 21.15
“La Ragazza del Mondo” di Marco Danieli è un’opera prima coraggiosissima. Affronta il tema della religione da un punto di vista scomodo e complesso. Quasi documentaristico. Ci presenterà il film Davide Vizzini, montatore padovano, che negli ultimi anni si sta facendo notare firmando il montaggio di opere tecnicamente imperfette, ma sempre riuscitissime tanto da essere presentate ai più importanti Festival Internazionali (lo scorso anno a Venezia c’erano ben due film montati da Davide).

Venerdì 31 marzo ore 21.15
“Banana” di Andrea Jublin. Banana è una commedia intelligentissima e originale e ci parla di un ragazzino straordinario all’esplodere di una complicata adolescenza. Banana, anche se in Francia gli studenti lo hanno adorato, non è un film per ragazzi. Andrea Jublin ci racconterà il suo cinema e gli ricorderemo che nel 2008 è stato candidato all’Oscar con il cortometraggio Il supplente.

«La rassegna Cinema di Marzo quest’anno è cresciuta – conclude il presidente dell’associazione Arte del Sogno Luigi Tolfo – soprattutto grazie agli sponsor che ci hanno sostenuto, ed ha assunto così la nuova veste di “Primavera italiana”. Non è alla sua prima edizione, ma è iniziata cinque anni fa in ricordo di uno spettatore amico del cinema Marconi».
La vocazione al cinema di qualità è propria dell’associazione Arte del Sogno e ha fatto conoscere la sala del cinema Marconi anche al di fuori dei confini di Piove di Sacco, portando in particolare ogni venerdì di rassegna decine di spettatori dalla Saccisica e non solo.

«Come azienda siamo vicini alle proposte dell’assessorato alla cultura e anche a quelle del cinema Marconi, la storica sala parrocchiale – aggiunge Regina Bertipaglia, titolare del piovese Nastrificio Victor – che è gestita in maniera autonoma dai volontari dell’associazione Arte del Sogno. Abbiamo sostenuto la sala nel suo ammodernamento con il proiettore digitale e la ristrutturazione nel 2007 e ora appoggiamo volentieri questa bella iniziativa, che spero porti anche molti giovani al cinema».

Le serate saranno condotte dal direttore artistico Christian Cinetto, che intervisterà assieme al pubblico gli ospiti e protagonisti dei tre film.
Inizio spettacoli ore 21.15. Biglietto a serata € 5,50.

Scrivi un commento...

Sull'autore

Arianna Prevedello

Arianna Prevedello

Responsabile Comunicazione ACEC