News Schede Cinema

#VistoDalProgrammista
Buone anteprime alle Giornate di Cinema di Sorrento

Tralasciando La La Land che avevamo già visto alla Mostra del Cinema di Venezia, le anteprime di particolare rilevanza a Sorrento sono state almeno tre di altrettanti distributori: Sing che uscirà ai primi di gennaio con Universal, Two is a family distribuito in tarda primavera da Lucky Red e Lion di Eagle in arrivo sotto l’albero.

Sing è puro entertainment: non è un difetto! La storia è bella e vicina al cuore di tanti esercenti perché il protagonista si è messo in testa di salvare un teatro con una gara canora per cui ovviamente non ha un premio disponibile. Tanti debiti ma anche tanta passione e per questo con l’aiuto di altri animali (ma proprio tutti!) ce la farà a portare a termine il suo sogno. Il resto è un fiume ininterrotto di musica, canto e ballo che traghettano nella seconda parte del film valori imprescindibili per l’educazione e la comunità. L’unica problematica da segnalare è che il cartoon sarà praticamente ovunque nelle nostre (mono)sale in programmazione piena, ma a noi purtroppo non è sembrato così adatto ai bimbi più piccoli. Sing gratifica tanto ma soprattutto gli adulti e i ragazzini perché è letteralmente “detonante” con un ritmo di spettacolo senza respiro che lascia emotivamente suggestionati. Le canzoni richiamano in particolare immaginari canori sconosciuti ai piccoli e, per quanto possa divertire, manca per gran parte del tempo (110 minuti per i piccoli?) della poesia delle opere destinate all’infanzia. Insomma ottima ed elettrizzante animazione destinata però in tutta onestà ai più grandi che si trascineranno i piccoli, i poveri piccoli!

sing

Lion – La strada verso casa è una bella notizia: disponibile dal 22 dicembre è una delle carte sul tavolo per il Natale di chi fa il d’essai accanto all’ottimo Florence (già sbirciato alla Festa del Cinema di Roma). Della storia vera portata in scena da Dev Patel (Millionaire e il recente L’uomo che vide l’infinito) eravamo ancora onestamente un po’ titubanti, pur promettendo bene. Ottima, all0ra, la scelta di Eagle di farlo vedere a Sorrento agli esercenti indecisi dell’ultimo minuto. Dalla sua parte Lion ha un profumo d’essai ben mescolato a sentimenti e valori che piaceranno al grande pubblico delle vacanze natalizie. Separazione, infanzia, famiglia, adozione, ricongiungimenti, educazione e genitorialità: tanti temi autorevoli al centro di un film drammatico dal lieto fine emozionante e commovente. Insomma tutti accontentati e da fare senza timore!

Manca ancora molto all’uscita di Two is a family – se siete a Natale a Parigi potreste già vederlo – perché Lucky Red lo immagina solo tra un po’ di mesi sul grande schermo. Vista la bella sensazione che c’ha lasciato, ci permettiamo di segnalarvelo già tra i “bestseller” del futuro. Ancora cinema d’essai per il grande pubblico che tra lacrime e risate ci riporta nuovamente sui temi della famiglia, della genitorialità, della coppia, dell’infanzia, della responsabilità e anche della morte. Essere genitori nel film che ha per protagonista Omar Sy, la star di Quasi amici,  è la grande opportunità per non rimandare all’infinito il diventare finalmente adulti. Samuel accetta la sfida e la vince ampiamente portandoci anche in tribunale. Anche se il finale chiama in soccorso i kleenex, il lieto fine non manca perché con i bambini s’impara a sopravvivere alle altalene della vita e a gustarne ogni attimo.

two-is-a-family

 

 

 

 

Scrivi un commento...

Sull'autore

Arianna Prevedello

Arianna Prevedello

Responsabile Comunicazione ACEC