News

IL GALLIERA NON S’ARRENDE E RILANCIA
La colletta di Natale "è uno spettacolo"

Fare i conti con la crisi può essere un film horror. Lo sanno bene i gestori del Cinema Galliera alla Bolognina, che hanno spento il proiet­tore il 23 febbraio scorso causa Covid. Ma quello che per tutti è uno stop forzato dell’attività, per loro è diventato l’occasione di ristrutturazione e di rilancio della piccola sala che conta 293 posti sotto la chiesa del Sacro Cuore di Gesù. Lavori che avrebbe­ro dovuto affrontare con più calma nei prossimi anni ma che hanno an­ticipato per riaprire al meglio quando sarà possibile, forse in febbraio. A inizio dicembre, dunque, hanno lanciato una campagna di crowdfunding con risultati sorprendenti: l’obiettivo era raggiungere 5 mila euro, centrato subito. Allora hanno alzato l’asticella a 10 mila. Ed è andata molto bene perché la sala è assai amata sia dagli abitanti del quartiere che dagli appassionati di film d’essai, pellicole indipendenti e documentari.

Continua a leggere l’articolo di Sabrina Comonchia su Repubblica-Bologna del 8/1/21

 

Scrivi un commento...

Sull'autore

Redazione

Redazione