Venezia 75 Schede Cinema Filmcronache

EL PEPE, UNA VIDA SUPREMA (Emir Kusturica)

El Pepe, ovvero José Mujica, ex presidente dell’Uruguay, è già una figura quasi mitica. Combattente contro la dittatura militare, ha subito molti anni di carcere, tentate evasioni, nuovi arresti, fino a diventare un leader dei movimenti popolari e poi presidente dal 2010 al 2015. La sua vita parsimoniosa, la sua critica al capitalismo, la rinuncia a ogni privilegio l’hanno reso un punto di riferimento per molte giovani generazioni.

A raccontare la sua parabola è Emir Kusturica, il grande regista di culto degli anni Novanta, ora prestato a progetti apparentemente minori come questo. L’alchimia tra i due “monelli” del cinema e della politica è evidente da dettagli minimi dei quali il film ci dà conto. Ma il regista sfugge ad ogni intento banalmente apologetico, attento piuttosto a mostrare il confine sottile e ambiguo tra vita pubblica e vita privata, che sembrano in Mujica quasi in simbiosi, finché non emerge prepotente il rammarico di non aver avuto figli.

Il film non è neppure una biografia, i momenti storici emergono per flash apparentemente slegati. Gli anni della prigione sono raccontati all’interno di un centro commerciale costruito nello stesso edificio; subito dopo il presidente guida il trattore, pianta dei semi nell’orto, prepara la pappa per la sua cagnolina; poi vede il presidente Obama, o si incanta di fronte a una fila di formiche e la bellezza della natura che rappresentano. È l’uomo che interessa Kusturica, e l’uomo quello che ci restituisce sullo schermo, un uomo che ha fatto un manifesto del suo credere negli uomini. Si ha la sensazione che negare il suo mito in favore della quotidianità sia il miglior modo per sottolinearne gli aspetti più affascinanti, e perciò tornare a rinsaldarne il mito.

Resta comunque intatta la sensazione che l’America Latina sia il luogo in cui incontrare ancora la Storia viva e l’impegno sociale, che si sono smarriti in Europa.

EL PEPE, UNA VIDA SUPREMA
Regia di Emir Kusturica
Con Pepe Mujica
Argentina, Uruguay, Serbia
2018
Durata 74 minuti

Scrivi un commento...

Sull'autore

Avatar

Alessandro Cinquegrani