News Vita associativa

IL LANTERI A CASA CON TE
L'iniziativa della SdC di Cuneo raccontata da Roberto Dutto

“Il Lanteri a casa con te” è lo slogan con cui abbiamo lanciato fin dal 9 marzo un’iniziativa per tenere i contatti con il nostro pubblico.

Ogni due giorni sui canali social e sul sito del cinema (http://cinemalantericuneo.tk/) viene pubblicata una breve scheda su un film che è stato presentato in sala negli anni scorsi (anche molto indietro nel tempo visto che sopravviviamo da 23 anni). Non necessariamente sono titoli impegnativi, ma tutti hanno in comune di offrire messaggi positivi che si provvede a evidenziare nel breve testo introduttivo.

Tutti i titoli sono disponibili in streaming legale. Al momento la proposta è visitata da circa 200 persone per titolo.

Gli scopi:

  • Mantenere un rapporto col pubblico: farci sentire “vivi” e con la voglia di ricominciare
  • Mettere a disposizione di tutti la nostra esperienza e il nostro materiale accumulato nel tempo e così presentarci come una sala che vuol essere “diversa” (in Cuneo le altre strutture sono mute)
  • Sollecitare nel pubblico il gusto della narrazione filmica. In un momento di sbornia di streaming si propone di guardare un film cogliendo anche i suoi aspetti tecnici, sottolineandone il linguaggio. Non solo racconto, ma anche le modalità con cui questo racconto arriva al pubblico. Bisogna sollecitare una nuova “curiosità” per riappropriarsi del gusto di vedere un film. Sarà un grande risultato se qualche volta qualcuno potrà dire “Non avevo pensato a questo passaggio. Non avevo colto questo movimento, questa angolazione, questi cambi”.

Così, risvegliando la “curiosità”, pensiamo si possa mantenere vivo l’interesse per il cinema… sarà poi compito, arduo, ma speriamo non impossibile, riportare questo interesse dal piccolo al grande schermo.

In vista di questo appuntamento (e, diciamolo pure, per sostenerci in questi momenti) facciamo qualche progetto. Abbiamo un’iniziativa, “La scomoda bellezza”, che coniuga storia dell’arte e cinema che è stata sospesa e attende di essere ripresa. Poi ci sono i 90 anni della nostra sala a dicembre che ci piacerebbe ricordare con un ciclo di film girati a Cuneo e una mostra direttamente nel cinema come facemmo per il passaggio al digitale. Infine c’è da riprendere i contatti con la scuola dell’infanzia che nel primo appuntamento ci aveva riservato grosse sorprese.

Adesso nella nostra vetrina campeggia un manifesto con i versi di Rainer M. Rilke:
Lascia che tutto accada
Bellezza e terrore
Continua ad andare avanti;
Nessuna sensazione è definitiva

Era la didascalia dell’ultimo fotogramma di “Jojo Rabbit” che abbiamo proiettato il 23 febbraio, il giorno della chiusura.Ci è parso bello metterlo a disposizione di tutto il pubblico e dell’intera cittadinanza.

Roberto Dutto per il cinema Lanteri

Vai agli agli altri contributi di

Scrivi un commento...

Sull'autore

Redazione

Redazione