News Schede Teatro Teatro

OUT
Il viaggio di formazione di un’anima

OUT UnterWasser

Se un bambino, o più in generale una piccola anima, perde quanto di più caro abbia, non gli resta altro da fare che mettere il naso fuori di casa e iniziare una lunga avventura alla sua ricerca. OUT è la storia di questo, un viaggio fuori e dentro il protagonista, una marionetta con le sembianze di un bambino, alla ricerca di un uccellino che è volato via, lontano dal suo padrone e amico. Al nostro eroe non resta altro da fare che affrontare la paura di ciò che c’è oltre le mura confortevoli di casa e scoprire il mondo in tutti i suoi aspetti: la città colorata, rumorosa, trafficata e caotica; il bosco, pauroso e accogliente allo stesso tempo; il mare, travolgente; il cielo che sembra non finire mai. E, con i luoghi, gli esseri che li abitano, talvolta distratti, altre volte saggi e accoglienti. È non solo un viaggio che disvela l’altro da sé, ma anche e soprattutto un percorso interiore alla scoperta della libertà, degli affetti, del superamento dell’attaccamento, verso un amore che scopre la possibilità della condivisione, della collaborazione, per giungere a capire che il vero amore è quello libero che non vuole e non deve essere ingabbiato né tenuto nascosto.

OUT è un teatro d’immagine, poetico e un po’ visionario, che sceglie di raccontare un’emozione attraverso pupazzi e materiali animati a vista dalle mani di tre abili manovratori e accompagnato da musiche e luci. Non c’è infatti bisogno che una sola parola venga pronunciata perché la storia sia evocata, compresa e le emozioni sorgano nello spettatore.

Un progetto, questo della compagnia UnterWasser (“sott’acqua”), che sembra voler tornare all’essenza delle emozioni e della poesia sfruttando il potenziale evocativo del teatro di figura, animando l’inanimato e dando vita ad uno spettacolo che, sì, prende forma davanti agli occhi dello spettatore, ma che si anima più intensamente nella propria individuale profondità emotiva.

Destinato ad un pubblico che va dai 6 ai 100 e più anni, OUT, in tournée per il mondo dal 2014 e vincitore di molteplici premi, non è solo o semplicemente “teatro ragazzi”, ma una performance artistica raffinata e commovente, che sceglie di percorrere il linguaggio universale dell’immagine poetica pura per trascendere qualunque limite di età e qualunque barriera culturale.

 

OUT

Drammaturgia, regia, costruzione pupazzi, scene, costumi, suoni di Valeria Bianchi, Aurora Buzzetti, Giulia De Canio

con Aurora Buzzetti, Giulia De Canio, Stefan Andrei Balan

produzione UnterWasser / BluTeatro

Premi e riconoscimenti: Eolo Award 2016, Miglior spettacolo di Teatro di Figura; Premio Benedetto Ravasio 2016; Visionari Kilowatt Festival 2015; Menzione d’onore Festebà 2015; Finalista Premio SCENARIOinfanzia2014.

 

 

 

 

Scrivi un commento...

Sull'autore

Avatar

Stefano Ruggeri