News Cinema Vita associativa

SAMPIERDESTATE: IL BUON CINEMA NEL GIARDINO
Il Club Amici del Cinema di Genova non va in vacanza!

La stagione 2019-2020 del C.G.S. CLUB AMICI DEL CINEMA inizia a fine luglio e all’aperto con SAMPIERDESTATE, una rassegna che si terrà da lunedì 29 luglio a sabato 14 settembre in Via Carlo Rolando 15 nel giardino adiacente alla sala cinematografica. L’iniziativa rientra nell’ambito di “URBAN Re-generAction: giovani idee nelle periferie urbane” e si avvale del contributo del SAS Liguria e dell’Opera Don Bosco, e intende riproporre alcuni dei film più significativi della scorsa stagione, alternando opere premiate, successi e titoli meno visti e conosciuti.
Inoltre, quest’anno l’arena estiva aderisce a “COSTRUIAMO LA COMUNITA’ – dai social network alla comunità”, progetto dell’ACEC che tramite diversi testi filmici intende scandagliare i temi della comunità e dell’antropologia digitale.   Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21 e in caso di maltempo si terranno all’interno della sala attigua del Club Amici del Cinema.
Le danze saranno aperte lunedì 29 luglio con il film d’animazione “Asterix e il segreto della pozione magica” di Alexandre Astier e Louis Clichy, in una serata realizzata in collaborazione con i L.E.T. (Laboratori Educativi Territoriali) del Comune di Genova.
Oltre al cartoon francese, nel corso della rassegna saranno proiettati anche altri titoli per ragazzi, quali “Dumbo”, la rivisitazione di Tim Burton del classico Walt Disney (mercoledì 7 e giovedì 8 agosto) e “Il ritorno di Mary Poppins” di Gary Marshall (mercoledì 14 e giovedì 15 agosto), sequel dell’indimenticabile musical del 1964.
Sampierdestate non è però solo cinema per ragazzi, e intende infatti proporre anche alcuni dei film più premiati e apprezzati dell’anno, come il vincitore dell’Oscar al “miglior film” “Green Book” di Peter Farelly (venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 agosto), il Premio alla Regia a Cannes 2018 “Cold War” di Pawel Pawlikowski (mercoledì 11 e giovedì 12 settembre) e “Bohemian Rhapsody” di Bryan Singer (venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 agosto), il film che ha messo d’accordo pubblico e Academy Awards, ottenendo grandi incassi al box office e vincendo ben quattro Oscar, tra cui quello come “miglior attore”, andato a Rami Malek per la sua interpretazione di Freddie Mercury.
E oltre ai film premiati, “Sampierdestate” dedica uno spazio anche a opere meno viste conosciute, come “La donna elettrica” di Benedikt Erlingsson (lunedì 12 e martedì 13 agosto), “Un valzer tra gli scaffali” di Thomas Stuber (lunedì 26 e martedì 27 agosto), “Il gioco delle coppie” di Olivier Assayas (lunedì 2 e martedì 3 settembre) e “Il mio capolavoro” di Gaston Duprat (venerdì 13 e sabato 14 settembre).
E per una visione più ampia possibile della settima arte, dei suoi generi e dei suoi linguaggi, l’arena non dimentica di proiettare anche il documentario “Le Grand Bal” di Laetitia Carton, programmato per lunedì 5 e martedì 6 agosto.

Scrivi un commento...

Sull'autore

Redazione

Redazione

Lascia un commento