Schede Teatro

PARABOLE DI UN CLOWN (e Dio nei cieli ride)
Il viaggio di una vita, ogni tappa un sacramento

sacramenti

Un viaggio, una storia, la storia di una vita. Stefano e il suo nonno ottantenne partono a bordo di una vecchia 500 color carta da zucchero e ripercorrono la vita di quest’ultimo: ogni tappa un sacramento, un percorso a ritroso nella sua storia, fino al luogo del battesimo. Un viaggio di fede, ma anche d’amore, in cui risate e lacrime si alternano in un’atmosfera di commossa intimità.

Protagonista spumeggiante delle rievocazioni del passato, Stefano e nonno Giovanni ricordano episodi esilaranti della vita del circo in cui il nonno era direttore e clown. E del clown nonno Giovanni continua ad avere il piglio: cade e si rialza, anche ora che ha una certa età, e prosegue con leggerezza e allegria, pur con qualche malinconia. E Stefano si affida, prima titubante, poi sempre più fiducioso, a questo nonno eccentrico, che vive l’avventura e gli insegna a mettere da parte le ansie della vita moderna, per godersi il viaggio. Il tutto accompagnato dalle note allegre di uno strabiliante trio gypsy jazz e dall’indimenticabile presenza in scena della 500.

Bruno Nataloni si districa con abilità tra passato e presente, interpretando sia le insicurezze e i dubbi del nipote Stefano, sia la fede avventurosa e la gioia ormai stanca del nonno. Il pubblico si diverte, si commuove e resta spiazzato, sulla scia di un testo meraviglioso, cavalcato al trotto e al galoppo, in cui emergono sentimenti autentici e affetti profondi, e un insegnamento di vita importante: la saggezza dei vecchi si fa eredità preziosa dei giovani.

Spettacolo tra i vincitori de I Teatri del Sacro 2011

 

PARABOLE DI UN CLOWN (e Dio nei cieli ride)

di Bruno Nataloni e Umberto Zanoletti
con Bruno Nataloni
musiche scritte ed eseguite da Mauro Ghilardini, Francesco Maffeis, Jurij Roncan
costumi di Elisabetta Cosseddu
regia di Umberto Zanoletti

produzione Teatro Minimo

 

Scrivi un commento...

Sull'autore

Francesca Pasino