In evidenza Cannes Cannes 77 Festival Filmcronache

KINDS OF KINDNESS
Tre episodi di Yorgos Lanthimos

Kinds of Kindness

La recensione di Kinds of Kindness a cura di Francesco Crispino. 

Interamente girato a New Orleans sfruttando i lunghi tempi della post-produzione del precedente Poor Things e composto da tre diversi episodi labilmente interconnessi drammaturgicamente e tenuti insieme da un black humor non equamente distribuito, il nono lungometraggio di Yorgos Lanthimos si segnala più per i ritorni che per la novità strutturale da cui è contraddistinto. Se infatti l’aspetto discorsivo è il medesimo — ancora una volta focalizzato sui temi del controllo, del potere, del libero arbitrio e del corpo come elemento ricettore delle limitazioni che ne derivano —, così come immutato ne è anche il riflesso della tragedia greca classica, Kinds of Kindness si distingue infatti per il rientro dell’autore greco all’ambientazione contemporanea, alle location statunitensi ma soprattutto alla collaborazione alla sceneggiatura con il sodale Efthymis Filippou dopo il fortunato dittico britannico di ambientazione storica.

Tutti ritorni importanti che producono la solita abrasiva riflessione sui condizionamenti sociali e la deprivazione della libertà cui l’individuo è sottoposto — qui in particolare dalla famiglia nel primo episodio, dal matrimonio e dalla fede nei successivi —, e che è articolata in un sottile quanto scivoloso gioco tra presenza e assenza, ma che tuttavia non produce i risultati attesi. I tre episodi infatti non sono tutti allo stesso livello, labili i loro rimandi interni e anche il cast, seppur ben assortito, vive di alti e bassi. Tutti aspetti che finiscono così per incidere sul risultato finale.

 

Potete seguire ACEC anche su Facebook e Instagram

Scrivi un commento...

Sull'autore

Francesco Crispino

Francesco Crispino è docente di cinema, film-maker e scrittore. Tra le sue opere i documentari Linee d'ombra (2007) e Quadri espansi (2013), il saggio Alle origini di Gomorra (2010) e il romanzo La peggio gioventù (2016).

Lascia un commento